Eventi

Hoshi ko yoi! #Tanabata: la festa delle #stelle. Una cena e tante strisce di carta colorate venerdì prossimo a #Lucca. Iscrizioni entro il 30 giugno @FondazCampus !

CAPANNORI – Se Altair e Vega, da millenni, si possono incontrare nonostante la via Lattea scorra tra di loro, perenne, separandoli, allora tutti i desideri si possono avverare. E’, questa, Tanabata, la festa delle stelle, l’antica ricorrenza giapponese che si celebra ogni anno nel settimo giorno del settimo mese, per ricordare i due amanti che in questa notte speciale si ricongiungono.

.かぢのをとは耳を離れず星今よい
kaji no oto wa mimi wo hanarezu hoshi ko yoi

The sound of oars
Lingers…
Good stars tonight

Buone stelle stanotte!, recita questo Haiku. Buone per chi, naso all’insù, è (ancora) in grado di immaginare, desiderare e chiedere alla vita e alle stelle qualcosa di buono. Come i giovani giapponesi che, più degli adulti, riempiono di desideri striscioline di carta colorata (tanzaku) per appenderle agli alberi o a bastoni di bambù, oppure foglie che vengono fatte galleggiare sui fiumi insieme a lanterne di carta. E si riversano nelle strade illuminate delle luci dei zen-washi (tipiche lampade di carta) indossando il tradizionale yukata, Come in questa bellissima raffigurazione presa in prestito da un delicatissimo blog che parla di amore e speranze.

Anche qui da noi, grazie alla Scuola di Lingue di Fondazione Campus, alla curiosità culturale dello staff della scuola e all’insegnante Irene, venerdì 3 luglio sarà possibile festeggiare Tanabata. A partire dalle 17,30 a Palazzo Boccella, infatti, nell’ambito dei corsi di lingua e cultura giapponese organizzati dalla scuola verranno organizzate attività e presentazioni ispirate alle arti e tradizioni giapponesi (dalla calligrafia agli origami), e le giovani donne avranno la possibilità di indossare un vero yukata per farsi una foto ricordo davvero speciale.

All’interno del Palazzo sarà inoltre allestita la mostra delle artiste giapponesi Yoko Kanahama e Kyoko Wakamatsu, entrambe residenti in Toscana. La prima lavora principalmente con la tecnica di tempera a uovo ed espone regolarmente in Italia e all’estero; la seconda si è specializzata in incisione e ciò che vuole trasmettere con le sue opere è la pace che alberga dentro di noi come un sentimento primordiale che ci accompagna per tutta la vita.

La cena,inoltre, in linea con la serata dedicata al firmamento, è preparata dallo staff del ristorante stellato “L’Imbuto” dello chef Cristiano Tomei. E, già solo quella, vi farà fare un viaggio tra le stelle! Non si tratterà del “solito” sushi ma di cucina tradizionale delle regioni d’origine dei cuochi >^_^<

Cosa aspettate? Prenotazioni aperte fino al 30 giugno scrivendo a info@fondazionecampus.it

Io vi lascio a sognare con questo ukiyo e (raffigurazioni tradizionali giapponesi particolarmente amate e diffuse in Occidente, che amo sfogliare per viaggiare nel tempo e nello spazio) di Hiroshige che raffigura la festa di Tanabata a Edo (oggi Tokyo) nel 1852.

ukiyo e Tanabata_Festival_in_Edo_(Hiroshige,_1852)

@annabenelu

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...