Eventi

‘Rivincita!’: dal 3 al 5 settembre è Play Festival del Gioco a Modena

Dal 3 al 5 settembre torna il Play Festival del Gioco di Modena, la più grande manifestazione italiana dedicata al mondo ludico in tutte le sue varianti. E lo farà al grido di ‘Rivincita!’, per lasciarsi alle spalle lo stop imposto dalla pandemia.

«La voglia di divertirsi e di ritrovarsi è quella di sempre – affermano gli organizzatori – ma abbiamo dovuto introdurre alcune nuove regole, per assicurare contemporaneamente il massimo divertimento e la piena sicurezza degli ospiti. Oltre al numero contingentato degli accessi, l’elemento di maggiore novità è la vendita dei biglietti che avverrà solo online. Un vincolo che, però, abbiamo trasformato in un’opportunità, creando offerte mirate e limitate nel tempo, che privilegiano i primi arrivati».

Da giovedì 1° luglio fino al 15, infatti, sul sito www.play-modena.it si potrà acquistare il biglietto di ingresso a un prezzo giornaliero superscontato a cui si aggiungerà il ‘fan pack’, un kit speciale che comprende l’esclusiva t-shirt rossa a cui gli appassionati non sanno rinunciare.

Ancora in via di definizione il cartellone, ma, intanto, è stato scelto il filone storico di riferimento: quest’anno sarà legato alle vicende di personaggi che, malgrado il loro percorso sia stato segnato da gravi sconfitte, hanno lasciato un segno indelebile nella cultura e nella storia dell’umanità. E si può pensare a Napoleone, del quale ricorrono i 200 anni dalla morte in prigionia, così come a Martin Lutero, scomunicato nel 1521 o perfino a Dante Alighieri, esiliato dalla sua Firenze e morto 700 anni fa. Insomma, si tratta di figure di primissimo livello, alle quali anche il mondo del gioco ha dedicato non poca attenzione, con giochi da tavolo e di ruolo.

Ma c’è dell’altro: il 2021 è anche il centenario del Premio Nobel ad Albert Einstein e questa ricorrenza offre l’occasione per approfondire il rapporto tra gioco e scienza, tema a cui il festival di Modena è fortemente legato. Varie le possibilità che si prospettano all’orizzonte della manifestazione, come, ad esempio, un convegno sul rapporto tra storia e gioco, alla luce anche di nuove proposte in arrivo sul mercato, legate proprio a temi di storia contemporanea come la Resistenza italiana.

Ma il Play Festival del gioco è anche il primo appuntamento dedicato al gioco a livello internazionale. Questo rende il claim della manifestazione – ‘Rivincita!’ – estremamente calzante in quanto rappresenta proprio la sfida di chi non si sente né è sconfitto e vuole ribaltare il risultato della prima partita. L’obiettivo, infatti, è quello di tornare a giocare in presenza, nel segno della sicurezza.

«Gli ampi spazi fieristici – spiegano gli organizzatori – sia interni, sia esterni, permettono di organizzare un evento di questa portata, anche se sarà ridotto il numero di persone che potranno accedere, a causa delle regole contro la pandemia. Gli ingredienti che hanno reso questo festival un punto di riferimento a livello nazionale ci saranno tutti: giochi da tavolo, gioco di ruolo, giochi di miniature, carte collezionabili, giochi dal vivo, le novità del mercato e i grandi classici da collezione».

La manifestazione è organizzata da ModenaFiere, in collaborazione con Ludo Labo e il supporto di Tre Emme, La tana dei Goblin e la Gilda del Grifone.

Il programma e gli aggiornamenti saranno puntualmente pubblicati nel corso delle prossime settimane sul sito web www.play-modena.it

Categorie:Eventi

Con tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...