Gioco

Federludo entra nel Forum Nazionale del Terzo Settore Una giornata storica per il mondo dell’associazionismo ludico italiano

La Federazione Italiana delle Associazioni Ludiche entra ufficialmente nel Forum Nazionale del Terzo Settore che rappresenta il principale organismo di rappresentanza unitaria del Terzo Settore italiano e conta 100 organizzazioni nazionali di secondo e terzo livello che operano negli ambiti del Volontariato, dell’Associazionismo, della Cooperazione Sociale, della Solidarietà Internazionale, della Finanza Etica, del Commercio Equo e Solidale del nostro Paese. La richiesta di adesione era stata avanzata nel mese scorso ed è stata accolta all’unanimità da tutte le associazioni e reti aderenti al Forum durante l’assemblea del 22/02-2022 svoltasi a Roma.

 Federludo, la federazione che rappresenta le Associazioni Ludiche italiane, è nata a fine del 2018 e in poco più di 3 anni ha raddoppiato il numero delle proprie associate; conta attualmente più di 30 associazioni diffuse sul territorio italiano che si occupano di “gioco intelligente” e ha creato una rete basata sul rispetto della Carta dei Valori Ludici che sancisce scopi ed etica del gioco come strumento di socialità, crescita, educazione e supporto a tutti gli ambiti del vivere comune.

Attraverso la metodologia ludica, le associazioni che aderiscono a Federludo promuovono interventi nel sociale atti a garantire l’integrazione, il contrasto alle discriminazioni, l’intergenerazionalità, la riduzione dell’isolamento sociale e ai problemi ad esso correlati, come ad esempio l’azzardopatia o la dispersione scolastica.

 “Con l’adesione al Forum Nazionale, azione fortemente voluta dalla base associativa, le nostre competenze, così trasversali e utili per tutto il Terzo Settore, vengono messe a sistema di tutta la rete del Volontariato Italiano. Inizia così una stagione di studio e positiva contaminazione in cui Federludo potrà arricchirsi di competenze, conoscenze e metodi di lavoro che la partecipazione alle Commissioni Tematiche del Forum potrà garantire” commenta il Presidente di Federludo Giovanni Bacaro, professore associato dell’Università di Trieste, che conclude “E’ un giorno storico per il mondo del volontariato ludico italiano, che acquisisce così una importante rappresentanza a livello nazionale, e, attraverso di essa, potrà attivamente influire sulle politiche del futuro, introducendo i temi cari a tutti noi nell’agenda dello sviluppo sociale, economico e culturale del nostro Paese”.

 La partecipazione ai tavoli del Forum, accanto ad associazioni di rilievo come Legambiente, Avis, Arci, Aics, Federconsumatori, Croce Rossa (solo per citarne alcune) è quanto mai fondamentale adesso che si avvia la fase conclusiva della Riforma del Terzo Settore, da cui le reti che fanno parte dell’economia sociale potranno beneficiare in termini di organizzazione, trasparenza e governance. Allo stesso modo, considerato il momento di grande fermento che ruota intorno alla co-progettazione e alla co-programmazione, e alle importanti risorse messe a disposizione dal Piano di Ripresa e Resilienza, l’essere in una rete già pro-attiva in termini di proposte progettuali, potrà aiutare a garantire un maggior coinvolgimento della Federazione in ambito locale e nazionale.

 Un passo impegnativo che Federludo affronta con grande impegno: il Terzo Settore Ludico, ormai riconosciuto nella sua competenza specifica, offrirà volontari preparati professionalmente in grado di contribuire, in positivo, al cambiamento sociale.

Info: www.federludo.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...