Eventi

Il giro del mondo in 80 giochi: GiocAosta arriva alla 14ma edizione e si mette in viaggio dal 12 al 15 agosto 2022


Oltre 350 volontari fanno tornare la festa dei “giochi dei grandi”, che si espande nel tempo e negli spazi,
dalla sconfinata ludoteca di piazza Chanoux all’eccezionale gioco-videomapping dell’Arco d’Augusto
Mai arresasi, anche nelle estati più segnate dall’emergenza pandemica, giocAosta torna nel 2022 più grande e ricca che mai: la quattordicesima edizione della festa del gioco prende vita da venerdì 12 a domenica 15 agosto, trasformando il centro di Aosta in una colossale “ludoteca dei grandi”. I giochi in scatola, grandi protagonisti, si affiancano a una lunghissima serie di appuntamenti speciali: la novità più eclatante è l’Epic Challenge, gioco-videomapping dell’Arco d’Augusto che è protagonista della serata di pre-apertura, giovedì 11 agosto alle 21.30


GiocAosta 2018 accoglienza-ph Mirella Vicini x Gattaiola.it

IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIOCHI
L’edizione 2022 tende il proprio filo conduttore tra due anniversari suggestivi: da una parte i 150 anni dalla pubblicazione del Giro del mondo in 80 giorni di Jules Verne, dall’altra il cinquecentenario della prima circumnavigazione della Terra nell’avventura intrapresa da Ferdinando Magellano. Da qui salpa il Giro del mondo in 80 giochi, che sottolinea come il gioco sia un’esperienza di scoperta. Sui tavoli trovano posto giochi ispirati ai luoghi più disparati (da Carcassonne a Istanbul, da Loch Ness a Manhattan, da Yokohama a Puerto Rico) e decine di appuntamenti ispirati all’idea del viaggio. E dalla piazza sarà possibile spedire cartoline speciali, per testimoniare il proprio passaggio da Aosta e da giocAosta.

>>qui puoi scaricare il programma della manifestazione

2.000 GIOCHI IN SCATOLA E 300 APPUNTAMENTI SPECIALI
Piazza Chanoux torna a ospitare la più grande ludoteca italiana in prestito gratuito, che quest’anno supera le 2.000 scatole a disposizione del pubblico per essere giocate negli oltre 1.500 posti a sedere allestiti nel centro storico. Gli spazi dell’evento ospitano poi giochi giganti e calcio balilla, giochi di scacchiera e videogiochi, freccette e giochi inclusivi, insieme a spazi ludici proposti da enti diversi del territorio valdostano.
Al gioco libero si affiancano centinaia di attività speciali, a partire dalle decine di tornei: dai giochi in scatola (con l’assegnazione di titoli nazionali) alle parole crociate, dalle freccette al calcio balilla (dove chi vince si porta a casa il tavolo di gioco), dalla belote alla scopa ai puzzle. Appuntamenti ormai classici sono quelli con le cacce al tesoro notturne e con l’escape room, ma anche le sessioni di giochi di ruolo e quelle di giochi investigativi. Il programma
Aosta, piazza Chanoux – 12/15 agosto 2022
http://www.giocaosta.it
si completa poi con gli incontri con gli autori di giochi e la sala degli enigmi, i giochi di interpretazione e i giochi sportivi al Parco Puchoz, l’avvicinamento al biliardo e i giochi nei musei, le visite-gioco ai luoghi della cultura e il ciclotappo, i tornitori e i giochi per i piccoli.

TUTTA LA CITTÀ IN GIOCO
Se il cuore di giocAosta batte in piazza Chanoux, la manifestazione continua a ramificarsi in città. Oltre all’Epic Challenge all’Arco d’Augusto, il percorso di “Giocare dappertutto” porta singole partite in spazi d’eccezione come la Cripta della Cattedrale e la sala del Consiglio comunale, lo scavo della Porta Praetoria e la Tour de Bramafam, passando dalla Collegiata di Sant’Orso e dall’Università, fino alla biblioteca regionale e ai parchi Lussu e Brivio. Un nuovo scenario arricchisce poi le possibilità offerte da LOCUS, il gioco itinerante di scoperta della città che propone una nuova avventura pensata per chi vuole esplorare Aosta passeggiando con un punto di vista originale e divertito, senza necessità di iscrizioni e in qualsiasi orario diurno o notturno.

RECORD DI PRE-ISCRIZIONI
A dieci giorni dall’apertura, giocAosta segna un nuovo record di pre-iscrizioni: sono oltre 2.000 i posti già prenotati per partecipare alle attività, segno di un’attesa che cresce e che supera anche i numeri entusiasmanti registrati nel 2019, quando erano state superate le 25.000 presenze attive nei quattro giorni dell’evento. L’obiettivo dell’organizzazione è quello di tornare ai livelli pre-pandemia, anche grazie alla credibilità guadagnata nelle edizioni 2020 e 2021.


350 VOLONTARI E DECINE DI PARTNER
Costruita interamente su base volontaria, giocAosta si basa sul lavoro di circa 350 volontari che uniscono disponibilità e competenza, permettendo esperienze personalizzate per un evento comunque di ampie dimensioni. Il lavoro di rete vede coinvolti 78 soggetti diversi: alle associazioni e ai gruppi (ben 37) si affiancano 17 partner tecnici (soggetti privati valdostani e non che scelgono di sostenere il progetto attraverso la fornitura gratuita di servizi) e 21 case editrici, segno di attenzione nazionale per il progetto.

INFORMAZIONI PRATICHE
La manifestazione si svolge in diversi spazi del centro storico di Aosta, a partire anzitutto da piazza Chanoux dove sono allestiti il punto informazioni e dove prende vita la ludoteca. Le aree di gioco principali sono distribuite tra i portici di piazza Chanoux e via Xavier de Maistre, piazza Narbonne e via Chabloz.
La partecipazione alla gran parte delle attività è gratuita: gli spazi principali sono accessibili senza prenotazione, a partire dalla ludoteca: qui è sufficiente presentarsi ai volontari, che aiutano nella scelta dei giochi e nell’avvio delle partite. Per gli eventi speciali (alcuni dei quali hanno una quota di iscrizione, utile a coprire parte dei costi organizzativi degli eventi stessi) è necessaria la prenotazione, che può avvenire fino all’apertura dell’evento scrivendo all’indirizzo info@giocaosta.it e indicando il nome e numero di telefono dei partecipanti.
Gli orari di apertura sono: da venerdì 12/08 a domenica 14/08 dalle 10.00 alle 24.00 e lunedì 15/08 dalle 10.00 alle 18.00
Tutti i contenuti del programma sono disponibili sull’app dell’evento, in download su Google Play e App Store.

I NUMERI DI GIOCAOSTA
350 volontari Motore della manifestazione, il collettivo che dà vita all’evento mette a disposizione non solo tempo ed energie, ma anche professionalità specifiche che spesso nei progetti di volontariato sono demandate a professionisti esterni. Due terzi dei volontari sono valdostani e un terzo è composto dai soci di Aosta Iacta Est. La maggioranza dei volontari in maglietta gialla è composta da persone tra i 18 e i 35 anni.
Oltre 2.000 giochi Cuore di giocAosta è la sua ludoteca, una delle più grandi d’Italia in prestito gratuito, costruita negli anni con la collaborazione dei principali editori italiani. Le partite trovano spazio sugli oltre 200 tavoli distribuiti nelle diverse aree cittadine.
300 appuntamenti A fianco degli spazi fissi, il programma prevede centinaia di eventi e sessioni speciali che vanno dalle singole partite in luoghi eccezionali ai grandi giochi distribuiti nelle vie cittadine, per arrivare agli appuntamenti con centinaia di partecipanti come le cacce al tesoro notturne, l’Epic Challenge dell’Arco d’Augusto e il torneo di calcio balilla. Molti appuntamenti segnano il tutto esaurito prima dell’avvio dell’evento.
25.000 presenze L’enorme affluenza registrata nel 2019 è il punto di riferimento per l’edizione 2022, che torna ai livelli pre-pandemici dopo aver registrato oltre 10.000 presenze nel 2020 e oltre 15.000 nel 2021.
60.000 € di budget L’impianto interamente volontario, le numerose partnership e l’attenzione ai costi permettono a giocAosta di coniugare grandi numeri con un budget relativamente ristretto, costruito affiancando finanziamenti pubblici e sostegno privato. Il contributo degli enti sostenitori è di 15.000€ per la Regione autonoma Valle d’Aosta (bando 2022 per le manifestazioni sostenute dalla l.r. 69/1993), 15.000€ per il Comune di Aosta e 12.000€ per la Fondazione CRT (erogazioni ordinarie 2022 – welfare e territorio). Il 30% delle entrate è costituito da autofinanziamento, tra crowdfunding, lotteria e iscrizioni alle attività. Le sole partnership tecniche superano i 50.000€ di valore commerciale.
27 luoghi diversi Tre piazze (Chanoux, Narbonne e Chabloz) e i portici municipali ospitano la gran parte delle attività ad accesso libero, ma la manifestazione si ramifica toccando spazi pubblici e luoghi speciali, aree monumentali e posti simbolici. Gli appuntamenti raggiungono CSV e Cittadella dei giovani, Biblioteca regionale e Università, fino alle sale espositive comunali e di Finaosta e a locali come il Gekoo e lo Snooker Bistrot. A questi si affiancano luoghi come la Cattedrale e il Criptoportico forense, la Tour de Bramafam e lo scavo della Porta Praetoria, il Cimitero di Sant’Orso e il Salone ducale, il MAR e il Centro Saint-Bénin, la Collegiata di Sant’Orso e Maison Lostan, l’area archeologica di San Lorenzo e la sala del Consiglio comunale.
26 rifugi valdostani Novità del 2022 è il progetto “Giocare in rifugio”: grazie alla collaborazione dei gestori e all’impegno di 40 volontari, 26 rifugi alpini della Valle d’Aosta ospitano adesso giochi in scatola di qualità, che sono stati omaggiati alle strutture nei mesi di giugno e luglio

Il progetto di giocAosta è realizzato da una rete di oltre 70 soggetti coordinata da Aosta Iacta Est, organizzazione di volontariato nata nel 2009 per utilizzare il gioco come strumento di incontro e di scoperta. L’evento gode del sostegno della Regione autonoma Valle d’Aosta, della Città di Aosta e della Fondazione CRT.

Sito web: http://www.giocaosta.it – Facebook/Instagram: giocAosta
Hashtag: #giocaosta #giocaredappertutto

Fonte: Ufficio Stampa GiocAosta

@annabenelu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...