Eventi

La #nonaarte in #mostra: aprono oggi le esposizioni di @luccacandg

Negli anni ho qualche volta sentiro precisare che queste mostre sono la parte culturale di una manifestazione fieristica. Come se dovessero avere il compito di riequilibrare, fare da contraltare, “redimere” forse, un supposto “lato oscuro” costituito dalla parte commerciale.

Ho però sempre fatto fatica a comprendere la necessità di questa precisazione: un libro è un libro che sia venduto, prestato, noleggiato: il suo valore culturale non cambia.

Ecco perché trovo che non vi sia alcun bisogno di ribadirlo: il festival culturale Lucca Comics and Games è un unicum culturale (e la cultura ha un costo ed è giusto che sia riconosciuto il costo di acquisirla e diffonderla), bello e valido in tutte le sue estensioni, dal ramen alle mostre. >^_^<

Le mostre dei Comics, semmai, al di là del loro valore artistico, divulgativo e culturale (ricordo ancora con emozione una meravigliosa mostra dedicata ai Fidanzatini di Peynet a Villa Bottini <3), permettono un’altra cosa grandiosa: potersele godere con calma, come un sereno rifugio al caotico scorrere di spade e zaini dei padiglioni, magari in compagnia di qualcuno con cui condividere le emozioni che generano. Un momento di quieto godimento. >^___-<

Le porte saranno aperte da sabato 18 ottobre (taglio del nastro ore 17,30) a domenica 2 novembre e l’ingresso come sempre sarà gratuito. Accompagna le mostre l’immancabile Art Book, il catalogo con interviste e saggi critici dedicati agli autori e ai temi in mostra.

Mostre a Palazzo Ducale (dal 19 al 29 ottobre, orario 9-13, 15-19, e dal 30 ottobre al 2 novembre 9-19):
Silver: dal pollaio alle stelle, un viaggio nella carriera del Maestro del Fumetto 2013, papà di Lupo Alberto (che festeggia i 40 anni dalla sua prima apparizione su carta).

Gabriele Dell’Otto – La speranza della Bellezza, dedicata all’autore del manifesto di Lucca Comics & Games 2014.

Riflessi di realtà – Rappresentazioni della quotidianità giapponese in JoJolion, incentrata al vulcanico Hirohiko Araki, realizzata in collaborazione con il Japan Media Arts Festival

Essere Rutu Modan – Identità e radici nella graphic novel contemporanea dedicata alla maggiore autrice israeliana, con il supporto di Ambasciata d’Israele in Italia e Pagine Ebraiche

The Walking Dead – Da fumetto indie a fenomeno globale, ormai un “classico contemporaneo”, visto dal sagace occhio del blogger Alessandro “DocManhattan” Apreda

Mostre in altre location (dal 30 ottobre al 2 novembre, dalle 9 alle 19):
The New Old Boy – La nuova vita di Dylan Dog
: alla Chiesa dei Servi le tavole originali dei prossimi numeri (e degli speciali per Lucca) del popolare personaggio, in collaborazione con Sergio Bonelli Editore

Fede a strisce: nella Chiesa di San Giovanni un’esplorazione inedita e profonda, attraverso la rappresentazione della spiritualità nel fumetto.

Icone: Crepax, Deodato, Galleppini: alla Fondazione Banca del Monte di Lucca  parte un progetto nuovo, tre brevi ma intensi percorsi espositivi dedicate a firme ormai entrate nell’immaginario popolare.

Qui ulteriori dettagli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...