Carrara Show

#CarraraShow: penso, quindi #gioco!

 

hanoi_tower-9_rings_iq302_1

Penso… quindi gioco!

Ecco gli appuntamenti che Carrara Show, il numero zero della nuova fiera dedicata a giochi e fumetti che si terrà dal 30 maggio al 2 giugno a CarraraFiere, dedica agli appassionati, alle associazioni, agli inventori di giochi e chi, giocando, riflette!

Molte le associazioni presenti in fiera – spiega l’organizzazione -. A rappresentare i giochi tradizionali cisaranno la Federazione Scacchistica Italiana e Apuana Soloscacchi per gli scacchi, Osc Seagulls Viareggio e Subbuteo Club Apuana per il subbuteo, la FIGB per il bridge, i Maledetti Toscani con Risiko!, il Club 2 Aquile per il Cornhole e l’Ingegneria del Buon Sollazzo con i giochi artigianali in legno.

I giochi di costruzioni saranno a CarraraFiere con Silu’s Planet e l’area Build and Play, mentre Gp on The Beach porterà il Campionato di Bilie Sulla Spiaggia Indoor e Il Fogliaccio degli Astratti sarà presente con gare e tornei di giochi astratti.

Il gruppo CEMEA Ligure-Apuano parteciperà con l’iniziativa “Aggiungi un posto al… tavoliere!”, giochi da tavolo antichi e moderni e tante altre iniziative; l’Associazione Tappini Calcio invece ci farà fare un balzo indietro nel tempo con il calcio da tavolo nella versione più antica, quella giocata con i tappi a corona.

Non mancheranno gli allenamenti per la mente con i Tornei di HEX e i giochi matematici di Kangourou Italia, i test e gli enigmi logici del MENSA, le attività di indagine sulle pseudoscienze di CICAP, i Giochi della Geografia per studenti, i giochi delle Mind Sports Olympiad (MSO) e il Campionato Italiano di Sudoku a cura di FISP e Nonzero.

Saranno presenti anche GIONA-Città in Gioco, associazione di enti locali attiva sul territorio per la promozione del diritto al gioco in tutte le sue forme, Ali per Giocare con il Ludobus carico di giochi e per i “diversamente giovani” Ol’Boys e Giovani nel tempo con iniziative per gli anziani.

Poiché “il gioco è una cosa seria” a Carrara Show sarà analizzata anche la valenza sociale dell’attività ludica in occasione dei due convegni:
“Non si smette di giocare perché si invecchia, ma si invecchia perché si smette di giocare”, curato da GIONA e moderato dal Presidente dell’Associazione nonché Sindaco di Udine Furio Honsell, “Il lato oscuro de gioco” sul delicato tema dell’azzardopatia organizzato da Uisp, GIONA e studio giochi e “Giochi tradizionali dal deserto” a cura di Peace Games Uisp.

In programma tanti appuntamenti per esplorare le molteplici sfaccettature del gioco, tra cui la Tavola Esagonale per approfondire i saperi ludici, la mostra Gioco e Design di Niek Neuwahl, la presentazioni dei libri “Giochi di strada” di Dora Cirulli e “La città e l’azzardo” di Andrea Giovannucci. In agenda anche la presentazione dell’Archivio Italiano dei Giochi con Dario De Toffoli e Furio Honsell, la tavola rotonda Inventare giochi, creare mondi, il meeting Le parole dei giochi con Andrea Angiolino e Beniamino Sidoti, Zoch, un fenomeno editoriale tedesco: conversazione col fondatore Albrecht Wernstein con Leo Colovini e Niek Neuwahl, protagonisti insieme ad alcuni vincitori delle passate edizioni anche della presentazione del Premio Archimede 2016. Saranno presentati anche Proxima Legio, nuovo progetto di Marco Donadoni, il concorso “Fotonica in Gioco” promosso da IFN-CNR e Lex, il nuovo gioco di Pietro Gorini.

L’elenco completo dei meeting è disponibile sul sito.

@annabenelu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...