Eventi

#Collezionando a quota 4000: un successo per il ‘numero zero’ della mostra-mercato. Le impressioni di Gattaiola!

Sono stati circa quattromila i visitatori della prima edizione di ‘Collezionando’, la mostra-mercato dedicata al fumetto d’antiquariato e da collezione, organizzata al Polo fieristico da Lucca Comics & Games, Anafi (Associazione nazionale amici del fumetto e dell’illustrazione), in collaborazione con il Comune di Lucca. Un successo che sicuramente è andato oltre le più rosee aspettative, poiché – si sa – l’edizione ‘numero zero’ di qualsiasi manifestazione, anche di quelle come questa che può contare su un pubblico di appassionati, è sempre un salto nel buio.

E, in questo caso, il salto nel buio è atterrato sul morbido: la soddisfazione era palpabile già il primo giorno, quando gli stessi espositori non si aspettavano di vedere così tante persone fin dalla prima mattina di un sabato di inizio aprile. Man mano che le ore sono passate, la soddisfazione è aumentata e, naturalmente, l’appuntamento è stato già fissato per il 2017.

Collezionando premio a Frugoli (800x600)Ieri è stata anche la giornata dei premi: sono stati due i riconoscimenti consegnati, quello a Rino Albertelli, assegnato alla memoria con la motivazione di essere stato ‘Uno dei padri del fumetto italiano e primo presidente del Salone dei Comics’ e che è stato ritirato dal figlio Ario. Il premio ‘Speciale Collezionando’, invece, è stato assegnato al decano degli espositori del fumetto da collezione: Giorgio Frugoli.

«Collezionando ha centrato l’obiettivo – ha dichiarato Renato Genovese, direttore di Lucca Comics & Gamesdi essere non solo una mostra-mercato per le pubblicazioni di qualità e per un pubblico di amatori, ma un vero e proprio mini-festival con mostre, incontri e premi. Una manifestazione che ha recuperato il clima entusiasta e rilassato degli albori del Salone del Fumetto, regalando l’emozione di poter girare tra i banchi a cercare il pezzo mancante alla propria collezione».

Genovese afferma anche come su alcuni aspetti ci sia da aggiustare il tiro e non esclude di dover rivedere la data che potrebbe essere anticipata ai primi di marzo ma sottolinea che la soddisfazione sta nell’aver già ricevuto l’adesione di molti espositori anche per la prossima edizione.

«Abbiamo riportato la passione per il fumetto al centro – ha dichiarato, invece, Paolo Gallinari, presidente di Anafi e questo era il nostro intento. Il collezionismo di fumetti è un settore di grande interesse, che conta ancora molti appassionati e trova in questo evento il suo fulcro. L’impegno per il prossimo anno è quello di migliorare e ampliare la proposta. Vogliamo guardare al futuro, cercando di venire incontro alle esigenze dei giovani che saranno i collezionisti del futuro, nella convinzione che ci sia la possibilità di accrescere l’offerta alle produzioni contemporanee di grande qualità».

Ma quello che più conta è – come sempre – il gradimento da parte del pubblico: nella grande tranquillità con cui si possono ponderare acquisti che il mercato degli amanti e collezionisti consente ancora di fare. La nostra impressione, è qui raccolta:

20160403_132118[1] (800x600)Dato che la curiosità – si sa – non ci manca, abbiamo chiesto agli standisti come stesse andando la manifestazione: ebbene, da un nostro sondaggio, hanno fatto capire che già nel pomeriggio di sabato erano rientrati delle spese e che questo ‘numero zero’ li ha soddisfatti e non poco, nonostante si rivolga (pare strano a leggersi, ma chi conosce il settore lo sa), a una “nicchia nella nicchia”. A un mercato cioè di raffinati selezionatori, che ha bisogno di quiete e tempo per poter valutare il proprio oggetto da collezione, e che in genere ha superato la fase della scoperta che caratterizza le fasce giovani (anagraficamente) di acquirenti.

A Collezionando, infatti, gli espositori hanno potuto portare i pezzi forti, rari, più costosi, quelli, insomma, che a Lucca Comics & Games non trovano più un mercato, a causa di un pubblico molto giovane e in condizioni di acquisto d’impulso, oltre che (lo sappiamo, lo sappiamo!) compulsivo >^_-<

Otto gli editori presenti: 001 edizioni; ReNoir Comics, Edizioni NPE, Edizioni BD-J-Pop Manga, Allagalla, Editoriale Mercury, Tunuè e Bonelli, che hanno saputo leggere in questa occasione un’opportunità di presenza e contatto con il proprio pubblico… quasi un salotto intimo e riservato, dove la stessa Bonelli ha condotto i suoi autori di punta: Castelli, Burattini e Nizzi, per godersi le coccole dei followers più affezionati.

Fonte: ufficio stampa Lucca Collezionando

@annabenelu
@fedisp

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...