Eventi

#EurekaFunziona! Il vulcano sparapalline conquista il podio e va alla finale nazionale del concorso @Federmeccanica e @luccametalmec @ConfindToscNord

Primi classificati classi V scuola Don Aldo Mei di Bozzano

Primi classificati classi V scuola Don Aldo Mei di Bozzano

LUCCA – Di nuovo sul podio la Don Aldo Mei di Bozzano, che porta a casa il primo premio per le classi quinte, grazie ai piccoli inventori del “Il vulcano sparapalline”. Si tratta della seconda edizione provinciale di Eureka! Funziona!, il concorso nazionale che Federmeccanica indice da quattro anni, promosso insieme al MIUR, organizzato a Lucca dal Progetto “LU.ME. Lucca Metalmeccanica” e da Confindustria Toscana Nord. Il gruppo di ingegnosi creativi si aggiudica così un viaggio a Bologna per la finale nazionale.

La Giuria a lavoro 2

La giuria al lavoro (con presenza gattaiolosa! >^_-<, durante la valutazione de “La gru con le ruote”, giocattolo arrivato secondo per le classi quarte

Si tratta in realtà di un podio quasi tutto versiliese, quello dell’edizione provinciale 2016 che si è svolta ieri (giovedì 28 aprile) nella Chiesa dei Servi a Lucca. Un appuntamento vivacissimo con i migliori giocattoli dedicati all’automazione, inventati da circa 850 bambine e bambini di 7 delle classi terze, 14 quarte e 7 quinte di 16 scuole primarie della provincia di Lucca, incentrati sull’automazione.

Ecco la classifica completa dei vincitori.
Per le classe terze, primo classificato il giocattolo “Casa mobile anfibia” presentato dalla Bibolotti di Pietrasanta; secondo “Il mulino rinfrescante” dalla Giacomo Puccini di Monsagrati; terzo “Bella vita indiano” dalla M. D’Azeglio di Pieve a Elici.

Per le classi quarte, primo arrivato “Formidabile minibasket” e secondo “La gru con le ruote”, entrambi dalla Vera Vassalle di Viareggio; terzo, “Ballando con i Minions” dalla Boccherini di Segromigno in Piano.

Per le classi quinte, vince “Il vulcano sparapalline” portato dalla Don Aldo Mei di Bozzano, seguito da “Thunderjet” della Vera Vassalle di Viareggio (che così porta a casa 3 premi come scuola) e terza la “Astrogiostra impaziente” della Giacomo Puccini di Montecarlo.

I primi classificati delle terze e delle quarte, ricevono in premio un buono per l’acquisto di libri e materiali didattici, mentre quelli delle quinte andranno a Bologna il 27 maggio per portare il proprio giocattolo alla finale nazionale, con viaggio premio a spese del progetto LU.ME.

La giuria della finale lucchese era così composta: per le classi terze e quarte, dal professor Carlo Burichetti, docente dell’ITIS Fermi, e dai rappresentanti del comitato LU.ME. Morena Rossi e Ombretta Pacini. Per le classi quarte, dal professor Luca Pollastrini, docente dell’ITIS Fermi, e da Simone Mori e Anna Benedetto per il comitato LU.ME.

Durante la mattinata sono stati raccolti libri per “Regala un libro”, altro progetto promosso da LU.ME. per le scuole. Sono oltre 200 i titoli recuperati grazie alla generosità dei bambini che hanno partecipato ad Eureka! Funziona!

Il Progetto “LU.ME. Lucca Metalmeccanica”, cui aderiscono 11 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi, Toscotec e Velan Abv), promuove iniziative in favore del territorio, dall’ambito culturale a quello sociale.

Per informazioni: www.luccametalmeccanica.it

 

Fonte: Ufficio stampa progetto LU.ME:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...