Gioco

Il gioco giusto x un #buonferragosto? Con carta e matita! Andrea Angiolino @EdizioniSonda Per giocare senza parole, ma col cervello

Che lo passiate aggomitolati in una baita di montagna, o spalmati sul profumato tappeto di una pineta in riva al mare, o meglio ancora nella vostra cuccetta a casa, Ferragosto è sempre un buon giorno per giocare!

Andrea Angiolino - Giochiamo Insieme - Edizioni SondaE quest’estate Sonda Edizioni ha fatto uscire un nuovo libro di Andrea Angiolino. Una provocazione estiva dal titolo “Giochiamo insieme. Con carta e matita”.

Eh ma che vecchio!, miagoleranno alcuni.
Sai che scoperta…, borbotteranno altri.
Mentre io per esempio non ho detto niente ma ho iniziato a giocarci. Per esempio.

E allora per esempio… siete ancora capaci di giocare senza ubriacarvi di pixel che, sfruculiando il vostro sistema visivo, vi costringono a guardare il mondo solo in un punto anziché cercare soluzioni al di fuori dello stupidphone? Siete disposti a fare un passo indietro nella storia dello sviluppo umano, utilizzando uno strumento tipico di civiltà a basso tasso tecnologico tipo Medioevo o Antica Roma?

Se la vostra risposta è sì, o almeno ci volete provare perché alla fine vi rendete conto che il vostro tempo libero non potete passarlo attaccati alla presa della corrente… “Giochiamo insieme” (e non da soli) “con carta e matita” (che non inquinano, costano 2 lire ed hanno un potenziale creativo pari solo a quello della mente).

Con chi giochiamo? Con i nostri figli, con i nostri genitori, nonni… facciamo un favore a zii e amici distogliendoli dall’ultima bufala virale di Facebook, e facciamo respirare la nostra mente!

“Questi particolari giochi – scrive il giocologo Ennio Peres nella prefazione – richiedendo un materiale facilmente reperibile, si prestano a essere effettuati in tutte le situazioni nelle quali sarebbe scomodo maneggiare dadi, pedine o letterine, e quindi: in viaggio, in fila alle poste, sotto i banchi di scuola e così via. Ma soprattutto, essendosi diffusi in diversi paesi del mondo, data la semplicità delle loro regole, permettono di giocare anche con persone di altre nazionalità senza dover conoscere una parola della loro lingua.”

Andrea Angiolino - Giochiamo Insieme - Edizioni Sonda (2)Battaglia navale, l’Impiccato, Tris, ma anche Abaco Zuzzurrellone, Filetto alla birra, Bulo, Nebbia sopra Fisher Bank, la Biropista, Pare Mare e I Cavoletti di Bruxelles sono alcuni dei 48 giochi che Andrea Angiolino propone, aiutandoci a scegliere quelli che fanno al caso nostro con una particolare cura. Andrea infatti ha diviso il libro in capitoli in base al materiale di cui disponiamo: carta semplice (ma anche terra, sabbia, lavagna..), quadrettata, schemi da disegnare o fotocopiare e al numero dei partecipanti (da 2 a tanti). Ogni capitolo inoltre presenta giochi in ordine di difficoltà, da bassa a molto alta e ogni scheda di gioco ha una legenda riassuntiva delle caratteristiche, oltre a varianti, trucchi, strategie e schemi.

Inoltre, il libro ha contenuti che vanno dai semplici ai complessi, così da essere adatto a tutta la famiglia e a tutte le età. Un modo per garantirsi centinaia di ore di divertimento con appena 14 euro di spesa.

E se alcuni giochi ci sono già noti (lo riassumo per chi vuole subito iniziare a giocare senza leggere l’introduzione), (ma anche altri inventati dallo stesso autore) Andrea spiega che, in quanto giochi millenari e della tradizione orale, esistono molte varianti di regole: lui propone le più note o che gli piacciono di più, anche per strapparle alla caducità della parola detta. Ma dato che il gioco è – come la Lingua aggiungo io -, qualcosa in continuo movimento, alla fine tutti ne siamo autori.

Andrea_Angiolino_-_Lucca_Comics_and_Games_2015Andrea Angiolino è giornalista e inventore di giochi, che ha ideato per radio e tv, riviste pubblicità e internet. I suoi libri sono tradotti in una quindicina di lingue. A Wikiradio (Rai Radio Tre) racconta storie di giochi e giocattoli. Se vi piace “Giochiamo insieme con carta e matita”, avete apprezzato questo ritorno al lowthech, e volete diventare degli esperti, potete osare (potete?!? ^_-) il manuale educativo di Angiolino “101 giochi con carta e matita”.

 

 

 

“Chiaro?! Anche un bambino di quattro anni potrebbe capirlo!
Va’ a trovarmi un bambino di quattro anni, perché io non ci capisco niente”.
Groucho Marx in “La guera lampo dei fratelli Marx, di Leo McCarey, USA 1933
(citato in apertura del libro)

Miaoooo!!!
@annabenelu

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...