Lucca Comics and Games

Lucca ChanGes 2020, l’edizione ‘pandemica’ di Lucca Comics & Games: istruzioni per l’uso

Sette location per incontri; due aree espositive; ospiti e un pop-up store: sono queste le primissime notizie su quella che sarà Lucca ChanGes, e, cioè, la Lucca Comics & Games ai tempi della pandemia.

La manifestazione 2020 è stata presentata al Teatro del Giglio, definito esso stesso ‘un cantiere’ così come ‘un cantiere’ è il Festival di quest’anno che disegna forzatamente degli scenari nuovi. Alcuni probabilmente rappresenteranno un futuro sviluppo dell’evento, altri invece saranno archiviati come ricordo di un periodo di sicuro non facile.

«Non abbiamo voluto voltare le spalle alla sfida che ci siamo trovati davanti – dice Emanuele Vietina, direttore di Lucca Comics & Games – e abbiamo voluto sperimentare nuove formule per dare vita comunque al Festival, che, quest’anno si svolgerà sia a Lucca che nel resto d’Italia, grazie ad eventi in streaming e ai Campfire».

CAMPFIRE – Saranno oltre cento in tutta Italia i Campfire di Lucca Comics & Games e, visto che la pandemia non permette gli assembramenti, portano il festival direttamente ‘a casa’ della community. Ad essere coinvolte saranno le fumetterie, le librerie e i negozi di giochi che, in ogni angolo della penisola, ospiteranno attività dedicate e pensate appositamente per Lucca ChanGes.
L’elenco dei primi 60 Campfire è già disponibile sul sito della manifestazione e, a breve, se ne aggiungeranno altri, soprattutto nel sud Italia.
L’accesso sarà gratuito e seguirà le norme anti-Covid per la vendita al dettaglio, ma sarà anche possibile acquistare un ‘Campfire Pass’ che darà diritto a ricevere una ‘Bag of Goodies’ esclusiva, realizzati da Lucca Crea e dagli editor partner e che permetterà l’accesso ad attività esclusive a numero chiuso. Una quota dei ‘Pass’, infine, rimarrà al negozio in chiave di crowfunding.
Nei Campfire avverranno tutte quelle attività che hanno fatto il successo di Lucca Comics & Games. Innanzi tutto Asmodée organizzerà un torneo di ‘7 Wonders’, il grande classico di Antoine Bauza e si potrà acquistare in anteprima esclusiva il nuovo gioco di Carlo Rossi, ‘Final Hour’, mentre nella bag ci saranno due mazzi del gioco di carte KeyForge.
Si potrà, inoltre, giocare in anteprima a ‘Il Re in Giallo’, il gioco di ruolo di Need Games e a ‘Bracalonia’ di Acheron Books, il primo gdr in salsa spaghetti-fantasy.
Tutte le attività realizzate in esclusiva per i Campfire italiani sono pensate per valorizzre l’esperienza in-store e massimizzare così il coinvolgimento dei fan con il suo negoziante di fiducia.

CAMPFIRE INTERNAZIONALI – Shanghai, Istanbul, Praga, Los Angeles, Belgrado, Il Cairo, Madrid, Jakarta, Pretoria, Lione, Bucarest, Abu Dhabi sono le città coinvolte nell’esperienza Campfire, grazie agli Istituti italiani di cultura. Questi, infatti, ospiteranno una serie di iniziative, tra cui la presnetazione del volume dedicato alla graphic novel italiano, scritto da Giovanni Russo e una mostra, entrambi prodotti da Lucca Comics & Games, per celebrare la XX Settimana della lingua italiana nel mondo, che si svolgerà dal 19 al 25 ottobre 2020 e avrà come titolo ‘L’italiano tra parola e immagine: graffiti, illustrazioni, fumetti’.
Le mostre prevedono sia installazioni in loco sia fruizioni digitali, tramite la proposizione di video-interviste e altri contributi multimediali. Il progetto internazionale racconta le opere e il lavoro di molti artisti italiani, tra i quali Paolo Bacilieri, Dino Buzzati, Sara Colaone, Manul Fior, Fumettibrutti, Francesca Ghermandi, Gabriella Giandellli, Vittorio Giardino, Gipi, Igort, Lrn, Lorenzo Mattotti, Giacomo Monti, Leo Ortolani, Andrea Pazienza, Hugo Pratt, Davide Reviati, Tuono Pettinato, Vanna Vinci e Zerocalcare.

E LUCCA? QUELLO CHE ACCADRA’ DENTRO LE MURA – Lucca, di fatto, diventa il Campfire più grande, con i suoi undici luoghi dove si svolgeranno gli eventi in programma. Quest’anno non ci saranno gli stand e nemmeno le attività libere all’aperto.
La città ha messo a disposizione per Lucca ChanGes degli spazi dove si svolgeranno incontri, presentazioni, firmacopie e acquisti, ma anche dimostrazioni di giochi e assistere a spettacoli. Tutto questo si svolgerà, però, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza, cosa questa che abbatterà ovviamente la capienza dei luoghi coinvolti, ma che comunque garantirà la realizzazione di eventi con pubblico.
Sempre a Lucca, nella Cavallerizza, sarà allestito il Pop-Up Store, oltre 1000 metri quadri di store realizzato in collaborazione con Il Collezionista e DungeonDice, dove gli appassionati potranno acquistare le novità editoriali.
Non solo, tra i vari spazi dello store, è prevista anche un’area dedicata a una selezione di fumetti autoprodotti sia italiani, sia internazionali, gestita in collaborazione con la libreria Inuit di Bologna.
Per accedere a questi spazi, così come agli eventi, sarà necessario acquistare un biglietto, che sarà disponibile dai primi giorni di ottobre.

IL TEATRO E LUCCA COMICS – Lucca Comics, già da qualche anno, dà ampio spazio al teatro e, anche se con i limiti imposti dalla pandemia, anche quest’anno accadrà lo stesso. E lo farà alla grande con l’anteprima di ‘Lucrezia Forever!’, co-prodotta da Lucca Crea e dal Teatro del Giglio. Si tratta di un personaggio amatissimo da generazioni di donne e non solo, ideato da Silvia Ziche, che racconta, con le sue storie, il mondo femminile contemporaneo. E lo fa sempre con una vena di ironia, di consapevolezza, di autoironia, ma anche di realismo e di tenerezza.
Quella che si svolgerà sul palco lucchese sarà un’avventura totalmente inedita di Lucrezia, che andrà oltre le vignette e le strisce: scrittura originale e regia sono affidate a Francesco Niccolini che da molti anni lavora con alcuni degli attori più importanti del teatro italiano (su tutti, Marco Paolini), affiancato da Cataldo Russo, mentre Lucrezia sarà Amanda Sandrelli. L’attrice però non sarà sola sul palcoscenico: accanto a lei – per la prima volta in Italia – una serie di personaggi animati, creati ad hoc da Silvia Ziche per la pièce teatrale e animati da Davide Giannoni e Francesca Pasquinucci.

COSPLAY, GIAPPONE E MOLTO ALTRO – Non può esistere Lucca Comics & Games senza cosplayers. E, anche nella versione Lucca ChanGes 2020 è stato previsto uno spazio per loro. Si tratta di un’edizione eccezionale di Lucca Cosplay Live Show, che si svolgerà sabato 31 ottobre all’auditorium San Francesco, mentre nel chiostro del Real Collegio sarà dato spazio alle performance delle community cosplay. Non vi saranno, quest’anno, le parate e non ci sarà nemmeno il grande padiglione Carducci nell’ex Campo Balilla, ma non mancheranno le performance dal vivo di pittura che si svolgeranno nel Pop-Up Store.
Prosegue anche quest’anno la collaborazione con l’Ambasciata del Giappone e con JNTO, l’ente nazionale del turismo giapponese, che saranno presenti con eventi al Real Collegio e saranno fruibili anche in forma digitale.
Altra conferma è quella della presenza di Audible – la società Amazon leader nell’audio entertrainment di qualità (audiolibri e podcast) – che darà voce alle parole e alle storie, con una serie di appuntamenti che daranno vita a esperienze uniche, tra cui l’arrivo in Italia di due contenuti originali in esclusiva su Audible: ‘The Sandman’ e ‘Assassin’s Creed Gold’.
Non mancherà – in qualche modo – nemmeno l’appuntamento con la Sergio Bonelli Editore, da sempre partner di Lucca. Non ci potrà essere, ovviamente, lo stand in piazza San Martino, ma ci sarà comunque l’occasione di raccontare a distanza i nuovi progetti della casa editrice e di celebrare l’albo di Dampyr – sceneggiato da Giorgio Giusfredi – dedicato a Matera, al quale verrà dedicata in questa città una mostra e una serie di eventi, inseriti nei programmi dei Campfire.

GLI OSPITI DI LUCCA CHANGES 2020 – Non mancheranno alcuni importanti ospiti. Ci sarà Giorgio Calandrelli – in arte Pow3r – uno dei più noti gamer professionisti al mondo che a Lucca ChanGes parlerà della sua esperienza, raccontando come si può vivere il proprio sogno di gamer e come questi sogni possano divenire realtà. Assieme ad Emilio Cozzi, Pow3r ripercorrerà la sua carriera che, da giovane appassionato lo ha visto divenire giocatore professionista, fino a diventare il migliore nel suo campo.
Arriva a Lucca anche la presentazione di ‘Scheletri’, il nuovo libro di Zerocalcare (in uscita il 15 ottobre per Bao Publishing): sarà proprio Zerocalcare a dare vita a un dibattito che animerà una delle sale lucchesi e al quale si potrà partecipare anche in live streaming.
Per la letteratura fantasy, un graditissimo ritorno (anche se solo virtuale), quello di Terry Brooks che festeggia con il pubblico italiano la chiusura della serie ‘Shannara’, una delle pietre miliari della letteratura fantasy mondiale. Dopo 40 anni di storia (il primo libro è del 1977), esce negli Stati Uniti il prossimo 27 ottobre ‘The Last Druid’, che, di fatto, va a chiudere il ciclo della ‘Caduta di Shannara’ e il 31 ottobre Terry Brooks sarà presente in streaming per rispondere alle domande dei fan italiani.

LAST BUT NOT LEAST: IL MANIFESTO – Un’edizione straordinaria e particolare come quella del 2020 non poteva non avere un manifesto altrettanto particolare e straordinario. E, infatti, gli organizzatori, hanno deciso di affidarsi non tanto a un disegnatore, quanto a uno che ‘racconta storie’, perché quello che rappresenta Lucca ChanGes rispecchi veramente la manifestazione. E’ Roberto Recchioni, autore eclettico, che spazia dal fumetto ai romanzi, dal cinema ai videogiochi, a ‘narrare’ questo festival, invitando la comunità a continuare a sognare: ‘Dream On’, insomma. E ‘Dream On’ è il titolo del progetto visivo di Lucca ChanGes 2020: una traccia, un foglio da riempire, quello usato dai fumettisti per comporre le proprie tavole e Recchioni che raccoglie questi sognatori.

«Ne ho scelti 10+1 – ha spiegato Recchioni – e tutti hanno immediatamente accolto l’invito a partecipare a questa ‘sfida’ che si traduce in una grande opera collettiva per rappresentare la Lucca di tutti e che ognuno vorrebbe. Quella che deve cambiare per sopravvivere ed evolversi». Li ha chiamati ‘Dreamers’ e, in conferenza stampa, ha presentato i primi artwork: si tratta di Fraffrog, Gigi Cavenago, Fumetti Brutti e, il +1, cioè, il geniale Leo Ortolani (anche in onore alla sua saga ‘299+1’).
Fraffrog, al secolo Francesca Presentini, è nata ad Arezzo nel 1993 ed è una videomaker e illustratrice italiana. Il suo primo lavoro cartaceo, ‘Il fantastico pianeta che sta nel sistema solare, ma nessuno lo sa perché nessuno l’ha mai visto’ è del 2014, mentre nel 2016 pubblica con RIchardHTT il fumetto ‘Il Ducomentario’. Quest’anno, a luglio, è uscito con Mondatori il suo più recente lavoro ‘Ma io che ne so?’.
E’ di Milano, classe ’82, Gigi Cavenago ed è fumettista e illustratore. Nel 2005, esordisce pubblicando la breve storia ‘Predatore Naturale’ e collabora alla seconda serie di ‘Jonathan Steele’. Dal 2014 collabora con Bonelli Editore per la serie ‘Dylan Dog’, diventando copertinista a partire dal numero 363 del novembre 2016.
Fumettibrutti, al secoldo Josephine Yole Signorelli, è di Catania ed è nata nel 1991. Nel 2019 ha vinto il Premio Gran Guinigi di Lucca Comics & Games con la sua graphic novel d’esordio ‘Romanzo esplicito’ ed è laureata all’Accademia di Belle Arti di Bologna. La sua ultima uscita è ‘P. La mia adolescenza trans’, edita da Feltrinelli Comics, racconta come non era mai stato fatto prima, gli anni del liceo e della sua transizione.
Chi sia Leo Ortolani è quasi superfluo dirlo. E’ uno dei nomi più grandi del fumetto di oggi, con la sua vena ironica, divertente e dissacrante. E’ nato a Pisa nel 1967 e ha esordito nel 1989 con la storia ‘Rat-Man’ che, in brevissimo tempo, diventa il suo personaggio più celebre e più celebrato. Tra gli altri lavori, spiccano la serie ‘Venerdì 12’, il libro ‘Due figlie e altri animali feroci’, la graphic novel ‘Cinzia’ che ha come protagonista l’omonimo personaggio di Rat-Man e che è stato anche trasposto per teatro, con l’esordio proprio a Lucca Comics & Games dello scorso anno.
I nomi degli altri ‘dreamers’ si conosceranno solo nei giorni poster e i loro poster saranno visibili a chiunque.

E I BIGLIETTI? – Lucca ChanGes è un evento prevalentemente gratuito. Gli incontri digitali, quelli trasmessi sui canali Rai e l’ingresso ai Campfire saranno gratis. Nei Campfire, come detto, ci saranno anche attività esclusive per chi acquista la ‘Bag of Goodies’, mentre Amazon riserverà alcuni incontri digitali a chi effettuerà un ordine minimo sullo store online.
Per quanto, invece, riguarda il Camp Lucca, è previsto un biglietto per gli spettacoli serali e un mini-ticket per gli incontri e le altre attività, con vantaggi esclusivi per i programmi fedeltà dei principali partner e sponsor.
Non esisterà quindi un biglietto giornaliero per la partecipazione a tutte le attività che si svolgeranno in città, ma sarà necessario prenotare gli incontri ai quali si desidera assistere.

Come sempre, si potrà procedere a tali acquisti online e in prevendita, sul sito www.luccachanges.com, a partire da inizio ottobre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...