Eventi

FirenzeGioca: tavoli, incontri, laboratori e un record da battere sulle ali del vento! Il programma di sabato 24 settembre 2022. Apertura ore 10 alla Porta al Soccorso alla Campagna della Fortezza da Basso

Taglio del nastro per FirenzeGioca numero 21: la kermesse dedicata al gioco in tutte le sue forme e per tutti inizia sabato 24 settembre alle 10 alla Fortezza da Basso di Firenze (unico ingresso da Porta Soccorso alla Campagna).

Ecco alcuni degli eventi in programma nella prima giornata tra giochi da tavolo, giochi di ruolo, LARP, cosplayers, giochi inediti, tavoli ludici per tutte le età sotto il tetto della Fortezza da Basso, approfondimenti culturali in particolare in ambito educativo, degustazioni e attività culturali per famiglie e bambini a marchio Coop, grazie a Unicoop Firenze che, oltre ad offrire il biglietto ridotto direttamente in biglietteria con presentazione della tessera, sarà presente con uno spazio nell’area Family (Arsenale) (i bambini sotto i 6 anni entrano gratuitamente).

Diventa un giocatore da record! L’appuntamento più sfidante della prima giornata della kermesse è senz’altro quello delle 18 in cui il pubblico di FirenzeGioca potrà prendere parte alla “partita più grande che si pole” del gioco da simulazione “Wings of Glory”, creato da Andrea Angiolino con Pier Giorgio Paglia, pubblicato dalla Ares Games di Viareggio, tradotto in dodici lingue e distribuito in tutto il mondo, che conta centinaia di migliaia di appassionati e che ha venduto centocinquantamila scatole e centinaia di migliaia di aeroplanini (un vero best seller!). Tutti i visitatori potranno essere determinanti per battere il record di un’enorme battaglia aerea per gioco, con coloratissimi modellini di biplani della Grande Guerra, e avere l’occasione di conoscere l’autore Andrea Angiolino, uno dei più importanti creatori di giochi italiano sul panorama nazionale e internazionale. L’appuntamento è aperto a tutti: le regole si spiegano in due minuti. Il gioco, distribuito in tutto il mondo e amato da migliaia di giocatori, è ora disponibile anche come app per cellulari e computer. 

All’Arsenale oltre 100 giochi dell’Ingegneria del Buon Sollazzo aspettano grandi e piccoli in un parco-giochi itinerante artigianale in legno. In area Junior e family Roxy Truccabimbi trasforma i più piccoli in leoni, farfalle, fate e folletti con il face painting. Ma è possibile anche partecipare al laboratorio di intreccio di Dama Cestinina per bambini ed adulti e, alle 11,30, 15, 16,30 e 18,30 partecipare a “Ad arte: il gioco del raccontare e del raccontarsi”, dove artisti-artigiani (attori, scenografi, musicisti, danzatori e un pedagogista) praticheranno il gioco teatrale con persone di tutte le età per giocare a esprimersi con i linguaggi del corpo come postura, gesto, movimento, e voce, libera emozioni, pensieri, sentimenti, nutre la mente e il cuore. Dalle 14 alle 19 ci sarà anche un laboratorio di Giocoleria a cura di Scuola di Circo En Piste!, mentre dalle 17,30 è previsto uno spettacolo di Incantabolle a cura di Spaghetto Animazione. Non poteva mancare il laboratorio di pittura per bambini “CreArte tavolo colori” a partire dalle 17,30.

Ingegneria el Sollazzo, Play Modena pad B – ph Anna Benedetto

In area Demo (Basilica), per chi è curioso di conoscere le “Minchiate fiorentine”, sabato e domenica dimostrazioni del gioco; a disposizione anche tavoli del gioco da tavolo “Warcaster Neo-Mechanika” per calarsi nei panni del “Dio” che fa le mosse, mentre alle 10,30 è fissato il Pokémon MEET Next Generation e alle 11 nel padiglione Armeria il “Proto Soccorso” in cui gli autori e game designer di SAZ Italia sono a disposizione per dare consigli a che desidera inventare un gioco e porta la sua idea e il suo prototipo.

Per chi ha voglia di provare giochi nuovi su tematiche attuali, ecco qualche buona occasione offerta dalla prima giornata di kermesse: dalle 10 all’Armeria partite di “Stonewall 1969 – Una storia di guerra”, gioco di ruolo di Stefano Burchi che affronta il tema della discriminazione e dell’oppressione che subiscono persone marginalizzate in una società che non ha posto per loro e come questo crei una situazione di tensione e conflitto sociale insostenibili. Il gioco è ambientato nella New York di fine anni Sessanta, in un’epoca in cui l’omosessualità era illegale in quasi tutti gli Stati Uniti. Nel corso del gioco, i giocatori e le giocatrici conoscono i personaggi, i loro sogni, le loro relazioni, le loro paure, i loro amori e come questi vengono minacciati e schiacciati dalla violenza della società, in un crescendo di tensione che culmina con i Moti di Stonewall, la rivolta che, convenzionalmente, rappresenta il momento della nascita del movimento di liberazione omosessuale moderno. Sempre dalle 10, a cura del Game Science Research Center: “Giochi di Ruolo, inclusione e Prosocialità” con partite di “Inkludix”, “Pink*”, “Capitan Avis” e “Free to choose”. “Pink*”, è il gioco da tavolo transfemminista sulle discriminazioni di genere creato da Valeria Cammarosano, Benedetta Francioni e Letizia Vaccarella per l’educazione alla parità umana e sociale.

Roberto Grassi – giochi per grandi e piccoli @Play2019 5 aprile

In Fureria, area giochi di ruolo, dimostrazioni di “L come Levity – Leggerezza e Adattabilità” di Roberto Grassi che sarà presente per far giocare il suo motore di gioco con più scenari a bambini, famiglie, neofiti e giocatori esperti. E ancora tavoli di “Dungeons and Dragons 5ed”, “Cabal”, il primo gioco che si addentra nel mondo di Theomachia Ultima, “Brancalonia” di Mauro Longo, “Symbaroum”, classici come “Kult”, “Il Richiamo di Cthulhu” e “Lex Arcana”, e poi “Old School Essentials”, “Green Oaks”, “Fabula Ultima”, e tanti altri titoli. Alle 14 Gabe (di MorgenGabe) farà giocare “The sword, the crown and the unspeakable power”, gioco fantasy “Powered by the Apocalypse”, mentre alle 14 in sala Cassandra saranno annunciati i titoli finalisti del Gioco di Ruolo dell’Anno, premio di Lucca Comics & Games.

Per gli amanti del gioco da tavolo c’è la ludoteca con 300 titoli da provare gratuitamente e uno staff di dimostratori, tante le demo portate dalle case editrici e, alle 11 in Sala Cassandra, l’appuntamento con l’annuncio dei finalisti del Gioco dell’Anno, premio di Lucca Comics & Games.

Eduteinement, Gamification e Didattica: grazie al contributo di Fondazione CR Firenze, in collaborazione con Federludo (federazione italiana delle associazioni ludiche) e con Game Science Research Center, Progioco Firenze propone un percorso formativo dal titolo “Divertimento Educativo: l’Arte del far Giocare” all’insegna dell’eduteinement. Ecco il programma del primo giorno: alle 10 “Giochi di carte a Firenze tra Repubblica e Gran Ducato: i Germini o minchiate fiorentine”, conferenza di Nazario Renzoni, dell’Accademia de’ Gemini, introdotta da Giovanni Bacaro; alle 12 tavola rotonda “Giochi e storia” con Glauco Babini (LudoLabo), Iacopo Trotta (AFBIS), Enrico Drusiani (ex Machina Edizioni), Marcello Ventilati (ex Machina Edizioni), con introduzione e moderazione a cura di Leonardo Boncinelli del Game Science Research Center; alle 13 tavola rotonda “Giochi senza frontiere né barriere” esperienze a confronto che dialogano sul gioco come strumento per promuovere la socialità, con particolare attenzione all’intergenerazionalità, dove intervengono Claudio Micheli (Arca cooperativa sociale), Luca Rossi (associazione Asteria); alle 15 “Dante e la Divina Commedia: dall’opera al gioco digitale e di carte”, tavola rotonda con studiosi e game designer che si confrontano su Dante e la Divina Commedia a suon di giochi e dove intervengono Andrea Alonge (Università di Torino), Claudio Giunta (Università di Trento), Riccardo Fassone (Università di Torino), Gabriele Mari (educatore e game designer), Beniamino Sidoti (giornalista e game designer), con l’introduzione e la moderazione di Andrea Angiolino, giornalista e game designer; alle 16,15 presentazione di “100 Anni di Alex Randolph” con Cosimo Cardellicchio, ricercatore scientifico e autore della biografia e Andrea Angiolino, giornalista e game designer, a introdurre e moderare; alle 17 presentazione di “Giocare il Gioco di Ruolo con i bambini”, metodologia e tecnica per adattare il gioco di ruolo alla fantasia e alle capacità dei più piccoli: presenta Roberto Grassi, autore di giochi e di mondi narrati e introduce Giovanni Bacaro, Federludo; alle 18 tavola rotonda “Giochi di ruolo, inclusione e prosocialità” con Romina Nesti (IUL), Matteo Bisanti (Università di Firenze), Isabella Negri (Università di Firenze), introduzione e moderazione a cura di Leonardo Boncinelli del Game Science Research Center; alle 19 tavola rotonda “Gioco educativo ed inclusivo” sulla declinazione del gioco nello sviluppo di metodi didattici innovativi, accessibili ed inclusivi, con Gabriele Mari (educatore e game designer), Alan Mattiassi (psicologo, Università di Firenze e Game Science Research Center), Gianfranco Staccioli (presidente Museo della Scuola), introduce Giovanni Bacaro, Federludo, modera: Anna Benedetto, giornalista. 

Sabato e domenica sono aperti tutto il giorno la Pesca di BenefiRenza nel padiglione Armeria e il Bazar del Gioco Usato alla Basilica. 

FirenzeGioca è organizzata da 120 e forse più volontari che fanno capo all’associazione di promozione sociale ProGioco Firenze, capitanata da Mirella Vicini, grazie al sostegno delle principali associazioni ludiche della città metropolitana di Firenze e il patrocinio di Comune di Firenze, AiCS e Federludo e alla media partnership tecnica di RadioFirenzeviola, la nuova visual web-radio, della rivista di settore IoGioco e del blog di settore Gattaiola.it.

FIRENZEGIOCA 2022
21ma edizione Festa del Gioco per Tutti
Sabato 24 e domenica 25 settembre 2022
Orario: dalle 10:00 alle 20:00
Fortezza da Basso, Firenze
Padiglione Arsenale, con ingresso da Porta Soccorso alla Campagna

Web e Social:
www.firenzegioca.it
https://www.facebook.com/FirenzeGioca
https://www.instagram.com/firenzegioca/
#Firenzegioca2022
#Firenzegioca
#eiolafogiocare

Comitato Organizzatore:
ProGioco Firenze Associazione di Promozione Sociale
con il supporto attivo delle principali associazioni ludiche toscane
con il patrocinio del Comune di Firenze, Associazione Italiana Cultura e Sport e Federazione Italiana delle Associazioni Ludiche

Biglietti:
dai 5 ai 7€ in prevendita attraverso Ticket One e il circuito Box Office;
dai 7,5 ai 9,5€ direttamente in Fiera.
Ingresso gratuito fino a 6 anni; ridotto per bambini e ragazzi fino a 14 anni, soci Unicoop Firenze, possessori di una delle riduzioni ufficiali tra cui il numero 27 di ioGioco.

Contatti
Segreteria Organizzativa:
progiocoaps@firenzegioca.it
Presidenza ProGioco Firenze APS:
vicinimirella@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...