Cose per cui fare le fusa

Ai bambini basta niente per giocare. Ve lo ricordate? In libreria la guida di Andrea Angiolino con 62 giochi da fare senza nulla!

Si può giocare con niente, come sanno i bambini, proprio con niente. Non occorrono giocattoli, materiali o batterie. Bastano fantasia e voglia di divertirsi. Ed ecco che su un prato o sotto l’ombrellone d’estate, in camera o sul tappeto d’inverno, prendono vita tornei memorabili e sfide all’ultima mossa.

In questo libro di Andrea Angiolino (autore tra gli altri di Wings of Glory), illustrato da Valeria De Caterini (illustratrice storica di RiLL) troverai 62 suggerimenti, con diverse difficoltà. Poi, una volta entrati nello spirito giusto, sarà facile inventarne da soli!
62 giochi da fare senza nulla
Il volume si rivolge a bambini e ragazzi che abbiano voglia di imparare giochi antichi e nuovi, ma anche a genitori che desiderano avere sempre in mente qualche gioco per intrattenere i figli in ogni situazione: in casa o al tavolo di un ristorante, al parco o in spiaggia, in viaggio o in una sala d’attesa.

Recuperando un modo di giocare sano, economico e socializzante: per questo il volume potrà essere utile anche a insegnanti, animatori, bibliotecari e capi scout.

Autore e giornalista, Andrea Angiolino (Roma, 1966) è uno dei più grandi esperti italiani di giochi. Quando non li inventa – la sua creatura più nota è Wings of Glory (con Pier Giorgio Paglia, Ares Games) – si impegna a raccontarli, studiarli e dare consulenze. All’argomento ha dedicato libri, interviste, articoli, manifestazioni e incontri nelle scuole e nelle biblioteche. Con Gallucci ha già pubblicato, nel 2017, il volume Storie di giochi. Dal nascondino al sudoku. Suo tra l’altro, con Beniamino Sidoti, il Dizionario dei giochi pubblicato da Zanichelli.

Valeria De Caterini vive e disegna a Roma con un marito e due bimbi in una casa studio piena di fogli, matite e colori sparsi ovunque. Dopo gli studi classici, nel 2001 si diploma all’Accademia dell’Illustrazione e della Comunicazione visiva a Roma e scopre che l’illustrazione è un mestiere. Da allora disegna, dipinge, progetta per case editrici, agenzie pubblicitarie, settimanali, quotidiani, onlus, studi di architettura. Tra i clienti il Comune di Roma, Medici Senza Frontiere, Commercio Equo e Solidale, Buffetti, Edipro, Lottomatica, Legambiente, L’Unità, La Repubblica. Da poco insegna illustrazione e tecniche pittoriche, convinta che saper disegnare possa aiutare chiunque a mettere le ali.

Voglia di giocare? Compralo qui.

@annabenelu

3 risposte »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...