Eventi

SENZA FILI. Pinocchio street festival 2019 da oggi a domenica 25 agosto 2019 a Collodi

COLLODI – Pronto il programma artistico della quarta edizione di SENZA FILI – Pinocchio Street Festival, in programma da oggi a domenica 25 Agosto 2019 nel paese del Burattino Ribelle con 50 imperdibili spettacoli dalle 19 alle 24 con ingresso ad offerta.

Ricchissimo il cartellone di quest’anno, tra eventi di rilievo internazionale, nuove produzioni e sperimentazioni che porteranno i linguaggi del teatro, del circo, della musica e della danza, a fondersi in uno spettacolo totale del quale gli spazi magici di Collodi saranno il naturale palcoscenico.

Si inaugura venerdì 23 con l’esibizione dei 18 giovani musicisti provenienti da Pisa (Una rete per la musica), Santa Maria da Feria (Orquestra Criativa, Portogallo) e Belgrado (Music Art Project, Serbia), tutti partecipanti al progetto “Pinocchio Joins The Orchestra”. In linea con i contenuti innovativi del progetto sostenuto dall’UE nel quadro del programma Erasmus+, questi ragazzi, sotto la guida attenta di tutors e insegnanti, hanno composto e orchestrato un intero concerto dedicato a Pinocchio, alle sue avventure e ai valori positivi che il burattino di Collodi è capace di testimoniare in tutto il mondo. I ragazzi hanno lavorato in cooperazione nell’arco di un intero anno ed hanno dimostrato che il linguaggio musicale può essere eletto come insostituibile veicolo di inclusione sociale e di dialogo tra culture.

La stessa sera in Piazzetta dei Mosaici, il primo grande evento della quarta edizione vedrà a Collodi i Lucchettino, al secolo Luca Regina e Tino Fimiani, con uno spettacolo che porta la regia del grande Paolo Nani. Definiti da “Le figarò” gli Oliver&Harvy italiani, i due fantasisti (maghi, giocolieri, ventriloqui, ciarlatani) hanno fatto parte per anni della compagnia di Arturo Brachetti, trasformista di fama mondiale, hanno portato le loro gags nei teatri e nelle piazze di tutto il mondo, nell’arco di oltre 25 anni.

Il filone comico accomuna gli eventi maggiori che si susseguiranno anche nei giorni successivi tra Giardino Garzoni e Parco di Pinocchio. Sabato saranno di scena i 3 “Clown in libertà” del Teatro Necessario con le loro esilaranti gags, le acrobazie a terra e l’inconciliabile ambizione della concertistica. A chiusura della serata il toscano Andrea Kaemmerle (Guascone Teatro), con il sostegno dei suoi incontenibili musicisti balcanici, si produrrà in “Balcanikaos”, un recital umoristico in perfetto stile Yiddish, irresistibile e tragico al tempo stesso.

Domenica, direttamente dalla lontana Armenia, sarà la volta dei mitici Jashgawronsky Brothers e della loro musica delirante. Ogni oggetto, anche il più improbabile, che capiti nelle loro mani, acquisisce un’anima. Dalle scope ai secchi, dai bidoni della spazzatura alle grattugie e alla carta igienica, dai rifiuti secchi a quelli umidi, in “PopBins” la musica pop rinasce come l’araba fenice… dall’immondizia!

E a chiudere una delle più giovani e scoppiettanti compagnie della “nuova” Commedia dell’Arte italiana: Stivalaccio Teatro. Vi chiederete in che cosa può essere “nuova” la Commedia dell’Arte… ad esempio nel recuperare un dialogo aperto e viscerale con lo spettatore, il quale viene promosso a protagonista e arbitro della scena (una formula in verità antichissima e che attraverso gli Zani ha caratterizzato i prodromi della Commedia stessa). Nuova Commedia perché interpretata in maniera sorprendentemente fresca ed efficacie da 3 giovani e talentuosi attori, con alle spalle ormai un solidissimo apprendistato maturato nelle strade e nelle piazze. Una vera rivelazione per il teatro italiano, che li ha accolti nelle sue sale più prestigiose, e che per una volta potrebbe finalmente riconsiderare la lezione della strada come fondamentale per l’innovazione.

La Direzione Artistica ha voluto puntare ancora una volta moltissimo su Collodi Castello. Dai Capricci Barocchi alla Pieve di San Bartolomeo, con un repertorio di musica sacra suonato da insigni interpreti sui tasti e sui pedali dell’antico organo Crudeli (1790), cantato da magnifiche voci e danzato da virtuose ballerine valdinievoline, ai concerti nei piccoli anfratti su per via Lunga Alta, alle performance musicali itineranti… una delle cifre del festival è la musica di alta qualità, in tutte le sue declinazioni tanto popolari quanto colte.

E ancora, a dimostrazione della poliedricità di questo eccentrico festival, le piazze di San Bartolomeo, delle Fontane, del Pillo e di Sant’Antonio si riempiranno di spettacoli brevi e frequenti proposti da compagnie come Art Klamauk (Germania), Nani Rossi, La Sbrindola e tante altre che coniugano circo e clownerie. Ma non mancherà il teatro di figura d’eccellenza, con artisti del calibro di Pavel Vangeli (Rep. Ceca), Veronica Gonzales (Argentina), e Michela Aiello (da Roma) con il delicatissimo “En Cage”.

Uno spazio di rilievo lo avranno ancora una volta le “Storie per Citrulli”, piccole pièces scritte da Alessio Michelotti e interpretate da un manipolo di guitti lucchesi, col preciso intento di portarci “sulle tracce del burattino ribelle”. Un must di Senza Fili, che non ha mancato di conquistare il pubblico a partire dalla prima edizione. Quest’anno le nuove storie hanno per titolo “Asini che Volano”, “Verso le Lontane Americhe” e “L’Osteria del Gambero”.

Tanto Circo contemporaneo nella downtown, tra Piazza della Chiesa e Piazza Carlo Collodi con ensemble di chiara fama e grande impatto come ArteMakia e Compañia Entretejidos (Cile), nonché Asante Kenya, incredibile gruppo acrobatico originario di Nairobi. E infine non potevano mancare le Street Bands con presenze di rilievo come Florence Rhythm Kings, Reverse Band e Zastava Orchestra.

Le oltre trenta compagnie presenti saranno impegnate ogni sera in oltre 50 spettacoli, per un week-end di fine estate che riuscirà ad accontentare bambini, famiglie, intenditori.

I visitatori troveranno di che sfamarsi fino alle 24:00 presso gli stand dello Street Food e con i Menù “Senza Fili” proposti dai ristoranti di Collodi.

Il programma completo delle 3 giornate, tutte le informazioni collegate sono qui.

Info: 0572-429342 /0572-429613 / parcodipinocchio@pinocchio.it

Comunicato diffuso dal Parco di Pinocchio

@annabenelu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...